Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2018

dalla città alla campagna

Buongiorno cari tele spettatori, apriamo da Cesano Maderno una speciale diretta della prima tappa del popolarissimo, come dice il nome stesso, “cross per tutti”, circuito in cinque tappe di corsa campestre sulla distanza di circa sei chilometri, a fianco a me Luca per commentare sin dal primo avvio l’intensa giornata podistica che riunisce i numerosissimi atleti delle categorie master e giovanili con protagonisti di livello nazionale. Si Franco, infatti oltre a seguire come tradizionalmente avviene lo svolgersi della gara sullo sviluppo del percorso di tre giri per due chilometridi ogni batteria, oggi vi vogliamo mostrare in diretta, al pari delle gesta agonistiche sul campo, la giornata podistica di alcuni amatori e come vivono la loro passione per l’atletica in una specialità tradizionale, ma non tanto conosciuta al grande pubblico, come la corsa campestre o cross nella terminologia del mondo anglosassone. Passo la parola ad Elisabetta che da Milano ci darà degli scorci della prepara…

Lavare i panni in Arno

Maurizio aveva raggiunto me e Ciro, arrivati a Firenze a metà della mattinata del sabato novembrino viglia della maratona nel bar in cui stavamo consumando il pranzo. Dopo i saluti e convenevoli era entrato da persona schietta senza giri di parole in argomento quarantadue chilometri:

-Voi come state, come pensate di farla?

Al mio turno avevo altrettanto direttamente sintetizzato quella che di fatto era la mia mancata preparazione: due mesi sostanzialmente fermo a causa di un infortunio alla gamba sinistra in un primo tempo denegato e ricusato fino alla zoppia e all’invitabile stop, interrotto giusto negli ultimi dieci giorni da qualche uscita sperimentale, in altri tempi classificabile a livello di passeggiata che se da un lato aveva detto che si, potevo correre senza dolore, dall’altro aveva dato tutta la misura di cosa significhi ricominciare da principio dopo una prolungata interruzione forzata. In effetti ero lì proprio in ragione dell’aver organizzato il viaggio con Ciro e aver cerca…